Torno subito

Quando questo post sarà online io sarò già in viaggio. Destinazione Bormio. Destinazione neve. Non ho mai sciato in vita mia, vediamo se riesco a non farmi troppo male per tornare. 

Ci si rivede il 3.

Se ci saranno aggiornamenti fondamentali li troverete sul mio Posterous e Twitter

LifeAndrea Contino
A kind(le) of mess

Ok, come accadde per l'iPhone, c'è gente che crede che questo affarino risolva la fame nel mondo. Ok, ha venduto più dei libri di carta. Ok, Amazon ci sta facendo dei bei soldi. Ok, ma che senso ha dichiarare trionfalmente che è disponibile la spedizione anche nel Bel Paese se non c'è un solo libro in italiano?

Persino Corriere si dimentica di menzionare questo fatto.

Ora, lodevole l'iniziativa di aprire uno store, lodevole il fatto di non imporre blocchi regionali e farlo arrivare anche qui. Ma a che pro? Se poi non c'è un titolo che non sia in inglese. E vada per le sperimentazioni di pochi illuminati, ma ancora il giocattolo non trova spazio qui. A meno di essere super geek e/o appassionati di questi aggeggi, oppure assidui lettori anglofoni che amano tenersi aggiornati su patinati newspaper d'oltreoceano.

Inutile negarlo, è l'oggetto del momento, le grandi catene di tecnologia espongono versioni che scimmiottano il kindle come se piovesse. Purtroppo però nessuno dice agli acquirenti con ancora pochissimi rifornimenti di materia prima.

Non sono in grado di esprimermi sulla fruizione, se davvero si ha lo stesso piacere di lettura di un libro vero, ma ad oggi, benchè le future possibilità siano praticamente infinite, in Italia siamo sempre al solito punto. 20 anni indietro. 

TecnologiaAndrea Contino
Non perdiamoci di vista
Lo scrivere, sopratutto in un blog, dovrebbe a volte prendere le distanze dal solo auto compiacersi. Ho visto tanti aprire un proprio spazio online costruirsi un muro davanti... tanto posso scrivere quello che mi pare scrivo perchè scrivo per me stesso.
Niente di più falso, il mondo ci osserva, siamo davanti agli occhi di tutti, probabilmente alcune sono le stesse persone che incroci per strada ogni mattina.
Stasera, dopo anni (non so nemmeno perchè poi ne sian passati così tanti) sono uscito con alcuni amici del liceo. Quelli più stretti ai quali sono stato più legato. Una tra di loro mi ha detto...ma sai che ti leggo e non scrivi per niente male...
Non dico di essermi stupito, ma mi ha fatto riflettere. Ti fa capire che probabilmente, se non pensi di diventare milionario, poco importa se siano 10 o 10 milioni le persone che leggono ciò che la tua folle mente ha voglia di condividere, l'importante è che siano persone che contano, per te e per nessun altro.
Pensare a ciò prima di inziare qualsiasi post renderebbe la blogosfera un posto migliore, ma tant'è, si sà, l'ego del blogger è difficile da chetare. Sarà uno dei pochi propositi del 2010.
ps. E' il primo post che scrivo su Ommwriter, è una delle poche applicazioni che vorrei su un PC. 
LifeAndrea Contino
Blogosfera in Italia

Ritorno ancora sull’argomento “Blogosfera molle/dura”. In un’indagine condotta dalla società di ricerche Human Highway in collaborazione con Liquida, emergono interessanti dati riguardo i fruitori e i produttori di blog in Italia.

Il campione preso a modello è il seguente:

Il campione di partenza è costruito per quote di sesso, età (in cinque fasce) e frequenza di connessione alla rete (in due fasce) sulla base delle informazioni disponibili dalla Ricerca di Base condotta da Human Highway per descrivere l’universo Internet italiano (4.000 casi CATI raccolti nel mese di Aprile 2009, risultati attualizzati a Luglio 2009)

image

Il profilo dei lettori abituali di blog

•10% della popolazione online, 2,3 milioni di individui

•Generalmente uomo, di età matura (35-54), residente nel Nord-Ovest e nel Centro

•Nel 30% dei casi s’informa solo attraverso i blog: la fruizione di contenuti degli editori tradizionali è marginale rispetto a quella dei blog. Si tratta di poco meno di un milione di individui che ha nei blog il riferimento al proprio bisogno d’informazione

•I lettori abituali di blog hanno dimenticato la carta: per loro è molto maggiore l’affinità con il quotidiano online piuttosto che quella con il quotidiano cartaceo

I dati a mio parere sono confortanti, la gente sa che questo mondo esiste e ha fiducia in gran parte di quello che ci trova scritto.

A questo link potete scaricare la presentazione completa.

BlogosphereAndrea Contino
Augmented Off-Side

PSV Media, la divisione digitale della squadra di calcio del PSV Eindhoven ha pubblicato su YouTube questo video di applicazione di Augmented Reality per iPhone per tener traccia del fuorigioco durante una partita di calcio.

Si basa su tecnologia Layar e se dovesse funzionare su molteplici dispositivi immagino che nessun guardalinee potrà farne a meno. 

Spulciando sempre nei video della squadra si scopre che sono davvero molto attivi sul fronte tecnologico. Ecco un prototipo di Tablet addirittura. 

TecnologiaAndrea Contino
A Natale siamo tutti più buoni

Ho ricevuto questa newsletter in casella. Dal 26 al 6 gennaio ogni giorno sarà possibile scaricare gratuitamente una canzone o un'applicazione da iTunes.

Immagino sia una iniziativa del tutto italiana. Anche perchè è una delle primissime volte che vedo un dominio esterno rispetto a quello della corporation: http://www.itunes12giornidiregali.it/

Mentre su MSN Italia è possibile scaricare la canzone "Let it snow" interpretata da Mika 

Have fun!

MusicAndrea Contino
Quella volta che ci ho messo 8 ore per fare 20 km

Metter piede a casa ieri sera è stato come svegliarsi da un incubo. Un incubo durato quasi 8 ore e che non auguro a nessuno di provare. La neve era prevista da due giorni per ieri pomeriggio. Alle 15, appena sono iniziati i primi accenni di pioggia ghiacciata, mi sono dato una mossa e sceso in strada il più velocemente possibile.

Ancora stamattina non so dire se sia stata una mossa azzeccata, a giudicare da quanta neve è scesa qui a Milano probabilmente si. Quello di cui proprio non riesco a darmi una spiegazione logica è come sia stato possibile non prevedere una situazione del genere, come non sia stato possibile gettare sale per tempo, come sia stato possibile non pulire prontamente le strade.

L'hinterland milanese non è pronto ad affrontare la neve, non scende tutti i giorni, ma immaginavo che dopo la situazione delirante di giovedì e tutto questo preavviso fossero serviti a qualcosa. Evidentemente no. 

Sono alla caccia di cosa abbia bloccato la Strada Provinciale Monza Melzo, e ringrazio per aver deciso di prendere la Provinciale Cassanese, altrimenti sarei stato ancora lì per molte ore.  

Internet anyone?

Non mi sono stupito di certo, ma col il mio Windows phone twittavo ed ero alla caccia di altri che facesso lo stesso nella zona intrappolati in auto. Il nulla. Idem su fonti di informazioni, nessuna spiegazione su una strada vuota e l'altra immobile. 

Comunque, in pieno spirito "citizen journalism" armato della mia fidata Kodak Zi8 ho documentato le ore di viaggio. Molto più di tante parole...E oggi ne arriva ancora!

LifeAndrea Contino
Il Legno di Tiger

Mentre il povero Tiger viene lasciato a piedi da tutti i suoi sponsor (Electronic Arts ci sta ancora pensando su), si potrebbero aprire per lui le porte di soldi freschi da spendere nella sua nuova vita da "maritomodello". 

Spero non sia tanto scemo da farsi fregare i diritti...I sequel sono già pronti. Che dire Tiger...è il momento di "alzarsi"...

LifeAndrea Contino
Separati alla nascita

Bit.ly il più famoso servizio di accorciamento di URL ha da qualche giorno annunciato l'apertura di Bitly.tv. Un contenitore dove vengono mostrati i video più popolari della rete. La TV di Twitter come l'hanno ribattezzato, perchè questo servizio pesca in buona parte da Twitter per alimentarsi e lo si può capire bene cliccando su uno dei tanti video in homepage per vedere lo streaming di tweet e twittare a nostra volta quel contenuto.

Ma quello che mi ha colpito tra le altre cose non è tanto il servizio, ma il logo, una copia sputata di quello della piattaforma di blogging Posterous. Chissà se se ne sono accorti anche loro. 

InternetAndrea Contino