Trasparenza

Seguo TechnoBuffalo da qualche anno ormai. L'ho incontrato per la prima volta con la serie di video Console Wars: Xbox 360 vs Playstation 3. Serie ripresa da poco con la sfida tra Xbox One e PS4.

Un po' nerd e facilone alle volte, ma è un sito di tecnologia puntuale, attuale e piuttosto obiettivo. Ha avuto il merito, o meglio due meriti, che l'hanno caratterizzato nel corso del tempo: fare del mezzo video il principale accesso all'informazione dei propri utenti e, non meno importante, la capacità di restare indipendente nonostante il successo.

La storia è quella, per chi ha avuto come me a che fare con l'apertura di siti di informazione tecnologica della prima ora, di un ragazzo con voglia di raccontare una passione e condividerla con il più ampio pubblico possibile. Trovando, riuscendoci, una modalità differente di raccontare il mondo hi-tech attraverso, appunto, lo strumento video.

Ieri Jon Rettinger, proprio il ragazzo di cui sopra, ha pubblicato un video diverso dal solito. Un video da cui le grandi major dovrebbero imparare, ma che mai avranno il coraggio di imitare. Ha condiviso con il proprio pubblico quanto traffico genera TechnoBuffalo e da dove provengono le principali fonti di guadagno pubblicitario. 

Imitate.