La matematica nascosta dietro La Notte Stellata

Il fisico Werner Heisenberg disse: "Quando incontrerò Dio, gli farò due domande: il perché della relatività e il perché della turbolenza. Mi risponderà di sicuro alla prima." Per quanto la turbolenza sia difficile da comprendere dal punto di vista matematico, possiamo usare l'arte per rappresentarla. Natalya St. Clair ci mostra come Van Gogh abbia catturato questo profondo mistero dei movimenti, dei fluidi e della luce nelle sue opere.

LifeAndrea Contino