Niksen

I popoli nordici sono maestri nell’insegnarci a come poltrire. Il concetto danese di niksen elogia e premia il dolce far niente. Liberarci dalla cultura del dover essere costantemente occupati a fare qualcosa, non solo è salutare, ma è anche produttivo per il nostro cervello e il nostro fisico.

Ms. Mann’s research has found that daydreaming — an inevitable effect of idleness — “literally makes us more creative, better at problem-solving, better at coming up with creative ideas.” For that to happen, though, total idleness is required.

“Let the mind search for its own stimulation,” Ms. Mann said. “That’s when you get the daydreaming and mind wandering, and that’s when you’re more likely to get the creativity.”

Per farlo il suggerimento è trovare uno spazio della propria casa dedicato proprio a questo. Per me è sempre stata la mia scrivania e il mio computer personale. Dove non entrano cose di lavoro, ma solo ciò che mi appassiona. Per me non è perdere tempo, ma trovare qualcosa dal niente.

Altamente rilassante. Soprattutto in queste giornate di pioggia.

Your surroundings can have a major impact on how much nothingness you can embrace, so consider the physical space in your home and workplace. Keep your devices out of reach so that they’ll be more difficult to access, and turn your home into a niksen-friendly area. Add a soft couch, a comfy armchair, a few cushions or just a blanket. Orient furniture around a window or fireplace rather than a TV.

LifeAndrea Contino