Fare spazio sul Mac

Al lavoro sto usando con molta soddisfazione un Mac Book Pro da 13’’ del 2018. Ha un disco SSD da 120GB di spazio, molto poco se non si sa come archiviare i propri file, molto se si sistema tutto con un po’ di astuzia.

La scorsa settimana mi sono ritrovato ad avere 99GB utilizzati su 120GB, non potendo così scaricare e installare i 14GB di aggiornamento del sistema operativo.

Non avendo documenti pesanti, a parte foto e musica, non capivo cosa fosse ad occupare così tanto spazio.

Ho fatto un po’ di ricerche online. Primo step che mi ha liberato circa 15GB è stato eliminare file di lingua di tutti i programmi, sostanzialmente inutili, eliminando i file con estensione .lproj.

DaisyDisk

Come?

Si apre una finestra del Finder.

  • Applicazioni

  • Tasto destro su una applicazione

  • Mostra contenuto pacchetto

  • Dopo di che: Contents > Resources e cerca i file con estensione .lproj

Ho eliminato tutte le lingue che non fossero it o eng.

Ma ancora non capivo cosa ci fosse ad occupare così tanto spazio nella cartella Sistema. Ho scaricato allora DaisyDisk, grazie al quale ho scoperto che il vecchio programma di gestione delle email Postbox occupava oltre 30GB di spazio nonostante l’avessi cancellato oltre 2 mesi fa.

Questo perché ha deciso di archiviare tutta la mia posta in locale, senza eliminarla una volta cancellato il programma.

Ho fatto una bella pulizia di cose inutili e ora mi ritrovo con oltre 80GB di spazio libero. Non male per niente.

Schermata 2019-04-02 alle 09.25.54.png