Il vantaggio di esser secondi

Ricordo ancora l’esempio nel manualone di marketing di Kotler. A volte esser secondi, e magari ammetterlo anche, ha i suoi vantaggi.

In un mercato come quello tecnologico spesso e volentieri è proprio così. Il Samsung Galaxy Fold si sta rivelando un potenziale nuovo fiasco per l’azienda coreana. Molti giornalisti entrati in possesso dell’unità di review lamentano danni importanti allo schermo e alcune volte l’impossibilità di utilizzo.

Questo darà un vantaggio non da poco ai competitor, primo su tutti Huawei che si appresta ad arrivare sul mercato con il suo modello “pieghevole” Mate X, così come tutti gli altri a ruota.

Ciò non solo danneggerà ancora una volta la reputazione di Samsung, dopo il modello Note esplosivo di qualche anno fa, ma probabilmente minerà la considerazione stessa delle persone verso un modello pieghevole in generale.

Perché spendere 2000 euro per un device così delicato? Moda oppure bisogno?

M.G. Siegler ha sempre un punto di vista conciso e dritto al punto:

And yet someone at the company decided they were going to not only release this device to the public, but they were going to charge people $2,000 for the privilege of owning such an experiment. Prestige? It’s the kind of move that takes the brand trust already badly damaged by an exploding Galaxy Note and kicks it in the nuts.

Già durante l’annuncio agli addetti ai lavori questo modello apparve come poco più di un prototipo, da oggi probabilmente ne abbiamo la conferma definitiva.

TecnologiaAndrea Contino