Dispacci islandesi giorno: 0.5

Arrivare siamo arrivati.

Viaggio senza intoppi, scalo a Londra di un paio d’ore e ore 19 italiane siamo atterrati nella capitale Reykjavik.

Abbiamo affittato un auto, nonostante le nostre escursioni siano già programmate e con pullman, abbiamo qualche giorno libero e vorremmo girare un po’. Senza contare che dall’aeroporto al centro con i mezzi ci vogliono 1 ora e 40 min mentre in auto solo 40.

IMG_0028.JPG

La cosa super divertente è che ci hanno dato questa 500 color Tiffany slavato, ma con delle fantastiche gomme chiodate. In strada gli islandesi si comportano egregiamente, tutti rispettano distante e limiti di velocità in modo impressionante. O forse siamo solo abituati troppo male noi.

Per qualche strana ragione, non ho controllato se la macchina sia sprovvista di antenna, non c’è nessuna stazione FM, tranne 1. 

Nevischia, ma la temperatura di 1 grado è accettabile. Tuttavia ci fa mal presagire per questa sera, dove dovremmo uscire per l’aurora boreale.

Dopo cena (siamo andati da Café Paris, un posto super carino in stile  café francese e anche molto buono), acquisti di prima necessità in un super aperto 24/7.

Una volta alla cassa ci avvisano che l’acqua costa come l’oro e se abbiamo la possibilità meglio bollire quella del rubinetto perché è purissima. Non ho ritirato lo scontrino ma mi sembra che una bottiglia da 0.75 costasse quasi 5 o 6 euro.

Pazzia.

Oggi iniziano le avventure vere, la prima si chiama Golden Circle, speriamo in qualche scatto ben riuscito.

TravelAndrea Contino