Spersonalizzare e monetizzare

Ho scritto spesso di Medium in passato. 

Da ieri, se si desidera aprire un blog (o pubblicazione come chiamano loro) su Medium, non sarà più possibile associarci un dominio personale.

Spiegazione: se aprissi oggi uno spazio http://medium.com/acblog, non potrei farlo diventare http://andrea.co.

La vittoria della spersonalizzazione è totale. Un luogo dove non solo il design delle pagine è praticamente identico attraverso tutti i siti ospitati, ma ora non si potrà nemmeno più avere una URL dedicata. 

Il fallimento poi, secondo il mio modestissimo parere, risiede nel bislacco business model. Solitamente le piattaforme ospitanti un blog o un sito qualsiasi con contenuti creati dagli utenti ospitati, fanno pagare questi ultimi per il privilegio e le funzionalità messe a disposizione. 

Medium invece fa l'opposto. Applica il modello del paywall a contenuti scritti da comunissimi utenti e non da professionisti pagati dalla casa editrice. 

Spiegazione: il cookie di Medium ha scoperto che sono un avido lettore. Dopo 3 articoli al giorno mi blocca la lettura dell'80% dei contenuti che vorrei leggere. Costringendomi così a pagare un abbonamento annuale per continuare a leggere. Parte del guadagno viene distribuito a quegli utenti che hanno deciso di essere pagati per ogni view fatta dal proprio post. Facendo imbufalire chi invece vorrebbe leggere. 

Insomma, se ancora non fosse chiaro, Medium sta diventando sempre meno il luogo dove traslare i propri siti e blog. Il controllo dei propri contenuti reputo sia più importante della caccia alla piattaforma the-place-to-be e alla promessa di una facile monetizzazione.

Chiudo con le parole di John Gruber, più che azzeccate.

I know many people love Medium’s editing interface, but I just can’t believe that so many writers and publications have turned toward a single centralized commercial entity as a proposed solution to what ails the publishing industry. There is tremendous strength in independence and decentralization.
AC è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.