Prendi un selfie e mettilo da parte

Da ieri anche in Italia è disponibile Art Selfie, la funzionalità all'interno dell'app Google Arts & Culture che permette di scattarvi un selfie e provare a vedere a quale volto di un dipinto assomigliate di più.

Insomma, una sorta di caccia al sosia direttamente nella Storia dell'Arte. Come cita il post del blog di Google:

Art Selfie si basa su una tecnologia di visione artificiale basata sul machine learning. Quando fate un selfie, la vostra foto viene confrontata con i volti delle opere che i nostri musei partner ci hanno fornito. Dopo pochi attimi, vedrete i risultati insieme a una percentuale che stima la somiglianza visiva di ogni abbinamento con il vostro viso. Il vostro selfie diventa una porta per entrare nel mondo dell’arte: toccate il vostro sosia per scoprire più informazioni su di lui o su un artista di cui forse non avete mai sentito parlare.

Ora. Io detesto i selfie. Sempre e comunque. Ma forse questa volta è uno stimolo per scoprire qualche nuova opera. Diciamo che l'app dà risultati spesso diversi in base alla luce e l'angolazione con cui scattiamo la foto, con pochi risultati sovrapponibili tra uno scatto e l'altro. Giudicate un po' voi:

Una trovata divertente per avvicinare la generazione smartphone alla conoscenza. Anche se dubito i più spendano altro tempo all'interno dell'app, che devo ammettere è fatta piuttosto bene.

Si può zoomare su tutta la Starry Night 😍 (argomento del quale sono piuttosto ossessionato)

AC è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 4.0 Internazionale.