Di Meme e Nazisti

No, non i nazisti dell'Illinois dei Blues Brothers. Nazisti veri. O fascisti. O di estrema destra. O Alt Right, destra alternativa come si vogliono far chiamare negli Stati Uniti. 

Se non avete seguito le mirabolanti vicende di Richard Spencer, meglio guardavi questo video di Matteo

Sono particolarmente d'accordo con Matteo. Se provate a farvi un giro su Twitter e perdete qualche decina di minuti a leggervi le reazioni all'accaduto, ebbene scoprirete una maggioranza di persone favorevole all'uso della violenza nei confronti di chi la pensa in maniera diversa.

Perché l'importante non è cosa si pensi, qui non è il nocciolo della questione, l'importante è che io la possa pensare in un determinato modo senza dover nascondermi dalla società.

Ed è paradossale, davvero paradossale pensare come chi reputa che il suo pensiero sia quello corretto, arrivi ad utilizzare i medesimi metodi di repressione nei confronti di quelli che quei metodi li hanno utilizzati per primi. 

Nessuno vuole vivere in un regime, i nostri avi sono morti a frotte per permetterci di ottenere la libertà nella quale viviamo oggi, compresa quella di pensarla in un modo anacronistico. Il bello della democrazia, che così tanto cara ci è costata, ha il pregio di far decidere a noi cosa ne sarà del nostro destino. 

Sicuramente non sarà quello di farci governare dai fascisti, né dai comunisti e nemmeno diventare dei picchiatori seriali.