5 anni da moderatore

Ricordo ancora con molto piacere le interminabili ore spese nel forum di Everyeye.it almeno una decina di anni fa. Ricordo di essere entrato come semplice utente e dopo un paio di anni essere diventato moderatore di qualche sezione.

I blog, ma soprattutto i Social Network, erano ancora un miraggio per l'Italia, ma devo dire che gran parte della netiquette, dei comportamenti online e di come funzionano le interazioni l'ho imparato lรฌ. Ed รจ probabilmente grazie ai tantissimi moderatori che negli anni si sono succeduti su Forumeye che quel posto รจ rimasto ancora oggi non solo aperto, ma anche uno dei piรน frequentai luoghi dove discutere di videogiochi online in Italia.

image.jpg

Comprendo perciรฒ benissimo il racconto di Marc Burrows, ex-moderatore del sito del Guardian che per 5 anni ha visto una media di 70.000 messaggi passare sotto i suoi occhi. Una discreta esperienza. Condivido con lui, i commenti non vanno chiusi, ma lasciati aperti a chi ha qualcosa da condividere e aggiungere un nuovo punto di vista, altrimenti decade il concetto stesso di Cultura dal basso a cui Internet ci ha abituato negli ultimi tre decenni.

So what can be done? Human moderators are expensive, and no one has the money to keep employing more and more people. Technology can help up to a point, but it is hard to imagine a robot intelligent and sensitive enough to handle such debates.
The other option is to let commenting die; to turn it off and let the trolls wither on the vine, out of sight, out of mind. Many news sites have done just this, and some Guardian columnists have gone on record as saying itโ€™s time, that we have lost the battle. I disagree. There is so much good to be found below the line, so much wit and silliness, so much glorious irreverence and so much knowledge.
No. The conversation has to become better. We need to change behaviours.
News sites such as the Guardian owe it to readers to get this right, because when it works, it really works. On the Guardian, thousands of people spend every day using the platform to discuss the dayโ€™s news and the vast majority of those discussions are worth having.