Vodafone Smart Prime in prova

Innanzi tutto un grazie a Vodafone per l'invio del nuovo Vodafone Smart Prime, il primo smartphone da loro brandizzato, per una bella prova su strada con annessa SIM con la quale giochicchiare a dovere.

L'iniziativa vedeva il mio lato tecnologico contrapposto a quello più fashion di Daniela Schicchi cercando di capire quale dei due potesse prevalere durante l'utilizzo di uno smartphone, attraverso una serie di tweet dall'hashtag #TechOrDesign. Una conclusione di tutto rispetto: 

Passiamo al vero test. Smart Prime, realizzato da Alcatel, a discapito del prezzo di 149 euro che potrebbe suggerire una tecnologia medio-bassa, ma invece si fa apprezzare eccome. Arriva in una scatolina di cartone riciclabile con caricatore e cuffiette, leggero e compatto con scocca in alluminio e batteria rimovibile.

Sebbene abbia una memoria limitata a 8GB - ridotta a 5 in quanto 3 sono destinati al sistema operativo Android Lollipop 5.0.2 - l'alloggiamento posteriore consente un upgrade di memoria grazie all'aggiunta di una scheda MicroSD. Ho trovato, tuttavia, problemi a fargli leggere una scheda da 64GB, mentre con una da 32 non ce ne sono stati.

Utilizzo
Partito con l'installazione di alcune app fondamentali come Sunrise, Outlook e SeriesGuide mi sono immerso nell'esperienza Android. Personalmente non sono un grande fan di questo sistema operativo, un po' troppo macchinoso e dai passaggi logici astrusi per il sottoscritto (mi sa che sto invecchiando veramente), per cui il mio giudizio potrebbe risultare condizionato.
In generale pur comportandosi bene a livello di gestione del sistema operativo e delle applicazioni, ho percepito una lentezza di base nell'apertura di quest'ultime, probabilmente dovuto al 1GB di Ram dedicata. Una volta aperte le applicazioni si comportano bene, difficilmente vanno in crash e non producono surriscaldamenti eccessivi all'hardware del telefono.
Non sono riuscito a sfruttare il modulo NFC per i pagamenti stramite smartphone, purtroppo a diffusione ancora limitata negli esercizi che frequento abitualmente.
Molto buone le prestazioni della batteria, forse la caratteristica che più ho apprezzato, riuscita a superare ampiamente le 24 ore senza una singola ricarica.

Fotocamera
Gli 8  megapixel a disposizione nella fotocamera principale, fanno un egregio dovere considerato il rapporto qualità/prezzo. e considerando la fascia di prezzo la fotocamera è decisamente buona. Questa è una foto postata su twitter qualche settimana fa, la qualità generale si fa apprezzare anche con scarsa presenza di luce.

Per chi si avvicina per la prima volta ad uno smartphone può essere un acquisto azzeccato, non richiede molte pretese (qui c'è la scheda tecnica del prodotto), ha una ottima durata di batteria e fa delle foto decenti per il prezzo che ha.
Sicuramente se la batte con l'ampia gamma di Microsoft Lumia che si avvicinano a quella fascia di prezzo.