Amare ❤ è meglio che preferire ⭐

Una delle funzionalità forse più interessanti e utilizzate nel modo scorretto di twitter era la stellina apposta sotto ogni tweet.

Si, era.
La stragrande maggioranza di voi non sarà nemmeno accorta che da ieri quella stellina ⭐ è stata sostituita da un cuore ❤

Ora, un cuore sarà anche più eloquente, ti permette di trasmettere una serie di emozioni e di connetterti facilmente con gli altri come scritto sul post per annunciarne l'arrivo, tuttavia è stata un'adozione necessaria per fare al pari con Facebook e replicare una pratica abitudinaria dell'utente medio da Social.

E anche se queste non fossero le reali intenzioni di Twitter, chi mediamente si appassiona di questioni riguardanti i new media non potrà che fare 2+2.

C'è un errore di fondo nel sostituire un simbolo per raccontare una funzionalità. La stellina funzionava come un segnalibro, ma gli utenti lo utilizzavano più come il 👍🏻 di Facebook.
Tuttavia c'è una grande differenza tra preferire e conservare dall'amare addirittura qualcosa. Pensate al giornalista che raccoglie informazioni tramite tweet più o meno ufficiali di qualche gruppo armato che ha appena rivendicato un attentato.
Il gesto di apporre un cuore su un tweet del genere lascia spazio a poche interpretazioni, ovvio, ma agli occhi della massa viene sostituito necessariamente con l'atto di apprezzare qualcosa che in genere non lo è per definizione oggettiva.

Ho appena finito di leggere Dataclisma, scritto da uno dei fondatori di OkCupid, al suo interno ci sono molti spunti riguardanti le pratiche di società confuse se inseguire o innovare. Io resto sulle seconde.

Intanto, votate.