4K. Al CES il 3D è definitivamente deceduto

La rassegna del weekend proveniente dal CES di Las Vegas mi ha fatto molto ben sperare riguardo la ripresa, in termini di innovazione, del comparto Tech.

Nuovi TV, nuovi form factor di tablet, il mercato dell'automobile diventato definitivamente parte del mondo tecnologico, la ripresa di Polaroid

Insomma, tanta carne al fuoco. Soprattutto la definitiva dipartita del 3D per lasciare il posto al 4K.

Cosa si intende per 4K?

4K sta a significare letteralmente che la risoluzione dello schermo televisivo è composta almeno da 4.000 pixel orizzontali. In termini di paragone, una TV standard in alta definizione ha 1920 pixel orizzontali. Quindi per 4K intendiamo il doppio degli stessi.

resolution_chart.png

Il 4K è al momento necessario?

Dipende fondamentalmente da due cose. Quanto è grossa la televisione e quanto vicino si è alla stessa in termini di seduta. Ad esempio, secondo questa chart pubblicata qualche anno fa, se avete una TV da 60 pollici e la distanza è di 2 metri, qualsiasi televisore con una risoluzione maggiore di una HDTV sarebbe uno spreco di soldi, in quanto i vostri occhi non noterebbero differenze.

In più c'è da considerare il fatto che:

  • Nessun content provider sta ancora trasmettendo con il formato 4K
  • I televisori con questa tecnologia sono ancora molto costosi

Sarà un anno interessante per l'elettronica di massa.