Che mondo sarebbe senza Nutella?

Mio papà è di Alba, la cittadina del basso Piemonte dove la Nutella viene prodotta. Nutella è un prodotto italianissimo, forse tra i più conosciuti al pari del Vegemite Australiano, ed è del gruppo Ferrero.

Nutella Contz.jpg

Ogni volta che torniamo da quelle parti per andare a caccia di bontà culinarie o anche solo di parenti viene sempre fuori la storia dell'anziano sig. Pietro Ferrero, che negli anni'40 partendo da via Rattazzi, si trascinava con i suo carretto per la via maestra a vendere i dolciumi a base di gianduia.

In questi giorni ho provato ad immaginare cosa avrebbe potuto pensare il capostipite di un'industria ad oggi così fortunata sulla questione World Nutella Day.

Il World Nutella Day è un'iniziativa ideata 6 anni fa dalla blogger Sara Rosso. Da quel momento sia sul blog ufficiale, sia sulla pagina Facebook, ha raccolto l'amore e la passione di una moltitudine di utenti per questo alimento raccogliendo foto, video e soprattutto una quantità spropositata di ricette.

Qualche giorno fa, dopo 6 anni, Ferrero si accorge dell'iniziativa, pensa ad una violazione impropria del marchio e manda una lettera di diffida a Sara intimando azioni legali nel caso in cui non avesse interrotto il progetto.

Nutella, come ha ricordato bene Domitilla nella foto del suo post, fa parte dei lovemarks, un brand che negli anni abbiamo imparato a riconoscere, rispettare e amare per essere sempre rimasto fedele a se stesso.

E sebbene la qualità del prodotto sia la migliore pubblicità per se stesso, un brand diventa amato anche per queste piccole grandi iniziative, perché attorno ad esso le persone parlano, si confrontano e divulgano ad altri la passione. Non comprendere questo significa innanzi tutto non avere a cuore il messaggio che un prodotto del genere porta con se e che dovrebbe trasmettere alla gente, tanto più che un'iniziativa del genere ne esalta soltanto le qualità, non ne fa un utilizzo improprio.

Ho aspettato a scriverne, perché sapevo che il colosso di Alba sarebbe rinsavito. Qualche giorno fa, forse anche ai messaggi appassionati degli utenti, Ferrero ha riconosciuto positivamente quanto fatto da Sara e mi auguro che inizi a supportare ufficialmente il World Nutella Day.

Tuttavia si è dovuti passare attraverso questo passaggio, che in Rete rimane, piccolo o grande che sia, di dover vedere agire Ferrero come un colosso disinteressato di questo rispetto da parte dei propri utenti. E questo purtroppo non è sempre il modo migliore per farsi ricordare.