Sound City

Sono discretamente appassionato di musica, non ne comprendo fino in fondo il linguaggio, non lo padroneggio come vorrei, non suono uno strumento (dopo 4 anni ancora mi devo decidere), ma cerco di ascoltarne una grande varietà, avente il rock come radice comune.

I Foo Fighters sono tra i miei gruppi preferiti e per chi non lo sapesse il frontman e cantante è tale Dave Grohl, batterista, tra l'altro, dei compianti Nirvana. Dave, come molti altri musicisti ha digerito mal volentieri l'avvento della tecnologia e il passaggio al digitale nel mondo della musica. Specialmente nel processo di registrazione di un album.  Tant'è che l'ultimo album della sua band è stato registrato completamente in analogico. Diventando uno dei migliori album del 2011.

Uno dei più famosi album proprio dei Nirvana, Nevermind, è stato registrato presso gli studi di Los Angeles, Sound City. Un posto magico dove grandi gruppi sono stati in grado di tirare fuori il meglio, dove tra gli oggetti che hanno contribuito a creare un sound unico per oltre 40 anni c'era la console per il mixaggio Neve. Senza di essa alcuni dei gruppi rock che esistono oggi non sarebbero quelli che sono.

La tecnologia ha dato un'enorme opportunità ai più di realizzare musica con molta semplicità e senza l'ausilio di un particolare talento. Tuttavia quando si tratta di qualità i veri artisti si confrontano sul campo analogico, per questo in passato i budget per creare un disco erano faraonici e ci si impiegava molto più tempo per realizzarne uno. Gli studi Sound City però non sono stati immuni a questo cambiamento di paradigma, costretti così a chiudere nel 2011.

Tra i pezzi in vendita ovviamente la console Neve, acquistata e portata da Dave nel suo studio di registrazione. Da qui l'idea di dirigere un film-documentario sui grandi gruppi che sono passati per uno dei templi del rock.

Il film, reso disponibile ieri su Internet e presentato al Sundance Film Festival qualche giorno fa, è intitolato Sound City e ripercorre i decenni che hanno visto grandi formazioni creare tanti album apprezzati nel tempo (Nirvana, Metallica, Rage Against The Machine, Fear, Johnny Cash, Red Hot Chili Peppers, Neil Young etc.). 

Ho appena terminato la visione, mi ha messo una gran voglia di ascoltare tutto quanto registrato lì dentro, agli appassionati del genere probabilmente accenderà molti più stimoli. Prendetelo come documentario, non aspettatevi premi oscar, ma solo tanta passione.

Sull'account YouTube del film trovate anche molti altri contributi inediti.

Per l'occasione Dave ha deciso di creare anche una colonna sonora, Sound City - Real to Reel, ovviamente prodotta in analogico con la console Neve alla quale hanno preso parte i tanti artisti protagonisti del documentario, in uscita il 12 marzo, vanta nomi di grande spessore. Quello qui sopra è il primo singolo estratto, Cut Me Some Slack, con Paul McCartney (uno dei miti di Dave), Dave Grohl, Krist Novoselic (ex bassista dei Nirvana), Pat Smear (chitarrista dei Foo Figthers, con apparizioni anche con i Nirvana).