SOTN12. La conferenza fluidificante

Riesco a postare su State of the Net 2012 praticamente 48 ore dopo il termine della stessa, ma non potevo fare a meno di spendere due parole.

Probabilmente un tema così ampio come lo "stato di Internet" meriterebbe un mese almeno intero di incontri, tuttavia sono stati due giorni di ciccia, contenuti e confronti a ritmi serrati. Niente fuffa, quella è stata lasciata a casa e devo ammettere di aver trovato molto di più di quanto mi aspettassi.

La concentrazione di argomentazioni nuove e interessanti tra cui lavoro, turismo, politica e social media hanno decretato SOTN 12 come uno degli incontri più densi a cui abbia partecipato negli ultimi anni. Si perché non c'erano sempre gli stessi volti più o meno noti a raccontarsi della rava e la fava su come Internet sia il mezzo del futuro.

Le persone intervenute a Trieste questo lo hanno dato per assodato da un pezzo, stanno cercando di comprendere quali trasformazioni a livello di business, culturale e sociologico stia portando la penetrazione di Reti, inteso come sistema di network, in questo momento poco felice per la salute del mondo. E da quest'ultime trarne il giusto vantaggio per tutti.

In particolare vi lascio a due degli interventi che più mi hanno colpito. Quello di Gigi Tagliapietra sul "Claude Computing", capirete perché proprio Claude, e a quello di Euan Semple sul perché "L'aziende non twittano, ma sono le persone a farlo".

Senza dimenticare un superbo intervento di Ivo Gormley nella session dedicata al lavoro:

Ma senza nemmeno dimenticare quanto detto da Roberta Milano nella sua presentazione sul rapporto tra Internet e Turismo.

Internet è il fluidificante che rende le nostre vite migliori.

Non ricordo se fossero proprio così le parole di Roberta, ma mi piace pensare che ci si avvicinassero di molto. 

Raccolgo lo spunto di Alessio che ha voluto chiudere con questo suggerimento l'edizione di quest'anno: far diventare State of the Net il LeWeb italiano. I tempi son maturi.

Qui trovate gli altri post su State of the Net: