Sydney

Opera House Sydney

Parti che è notte e arrivi che è mattina. Cambio di continente? Neanche per sogno. Cambio di nazione? Nemmeno. Sono partito sabato notte alle 23.45 da Perth e sono atterrato a Sydney alle 6.45 di questa mattina. Domenica. Che qui è già quasi finita, mentre in Italia è ancora tutta da passare.

Tra Perth e Sydney ci sono 4 ore di volo e 3 ore in più da segnare sull'orologio. Le differenze non finiscono qui però. Perth è in piccolo gioiellino. E' una città ancora relativamente piccola e con poca confusione. Un clima da far invidia a qualsiasi altro luogo al mondo. Caldo si, ma secco e sempre ventilato.

Sydney è tutto l'opposto. Mi accoglie alle 7 di mattina con un'afa devastante. Era prevista pioggia, invece il sole cocente si è fatto spazio tra le nubi, generando una cappa d'umidità degna dei migliori pomeriggi agostani di Milano. Sydney è più metropoli, molto trafficata e con un agglomerato di nazionalità molto più elevato rispetto a Perth. Sarà perché il mio hotel è vicino a China Town, ma la percentuale di asiatici che si incrociano per la città è molto elevata.

Il turismo è molto più accentuato che nella parte ovest dell'Australia. Credo sia la città per eccellenza proposta in tutti i tour verso la terra dei canguri.

Un consiglio, se decideste mai di prendere un volo interno tra varie città dell'Australia, non vi consiglio Jet Star come compagnia aerea. Aereo puntuale, pulito e con non più di 5 anni di vita. Per contro però la seduta è molto scomoda, è impossibile anche solo provare ad allungare le gambe, e, cosa ancora più incredibile non c'è il pulsante per abbassare lo schienale, che in un volo notturno di 4 ore è quanto meno il minimo sindacale.

La decisione di passare dei giorni qui a Sydney è stata presa un paio di settimane prima della partenza. Il che equivale che sono atterrato qui stamattina senza un programma dettagliato da seguire per i prossimi due giorni. All'hotel fortunatamente mi hanno fatto fare check-in alle 8 di mattina, così ho potuto lasciare lo zaino in camera e muovermi con più leggerezza. Tappe di oggi Bondi Beach e la zona del porto. Ho approfittato di qualche consiglio dei connazionali residenti a Perth che mi hanno delucidato su cosa non possa mancare nel tour cittadino, ho aggiunto qualche dritta del consierge così da avere una tabella di marcia senza sosta.

Trattoria La Pesa

Di mio, però, ci ho aggiunto due stop molto italiani e generatori di classici luoghi comuni. Domani a mezzogiorno andrò a far visita per pranzo alla Trattoria La Pesa. Porting di una famosa trattoria di Milano, proprio qui, a Sydney. Mentre per domani sera ho prenotato un biglietto all'Opera House. Il monumento che forse rappresenta di più l'Australia in generale. E quale miglior incentivo per un italiano, se non la visione de "Il Barbiere di Siviglia" tutta in italiano?

Buon risveglio Italia, mi butto sotto la doccia. Oggi ho macinato 12 km a piedi.