Di Fastweb, iCloud e altre amenità

Mi rendo conto di usare il blog più per lamentarmi che per altro. Tuttavia sembrano capitare tutte al sottoscritto in fatto di servizi...

Per lavoro, sono stato via una settimana dall'Italia. Non che avessi scadenze impellenti una volta tornato, però c'erano due date segnate sul mio personalissimo calendario geek.

L'attivazione dell'utenza Fastweb e l'arrivo di iOS5.

Fastweb

Settimana scorsa, prima di partire, abbiamo fissato un appuntamento per attivare un contratto solo Fibra. Tutto ok. Appuntamento fissato per sabato 8 alle ore 9.00. Il venerdì ci chiama il servizio clienti di Fastweb per posticipare l'appuntamento senza un apparente motivo. Dopo una nostra risposta secca, l'appuntamento resta fissato per la mattina del sabato. 

Alle 9.30 ancora nessuno si è fatto vivo. La mia ragazza telefona e per qualche strana ragione il nostro appuntamento è stato cancellato. Puff, sparito. Sabato andato.

Viene ricontattata in settimana per fissare un nuovo appuntamento. Sabato 15 ore 9.00. In modo che potessi essere presente anche io, di rientro dalla trasferta.

Ore 9.30 nessuno di presenta. Chiamiamo....Per qualche altra strana ragione, pare che l'appuntamento fosse fissato per mercoledì 19 alle ore 9.00.

A questo punto la nostra incazzatura è salita alle stelle. Il commerciale ci fa sapere che gli pare strano che qualcuno ci abbia fissato l'appuntamento di sabato mattina, perché questa zona, di sabato mattina, non viene coperta dal tecnico.

Ah! E dirlo prima? Pareva brutto?

Secondo sabato di fila perduto. Prossimo appuntamento venerdì 21 alle ore 17.00.

L'unica soddisfazione è stato poter dire al servizio clienti quanto fanno schifo e su quanto siano riusciti a stabilire il record di aver scontentato persone che non sono nemmeno ancora loro clienti. 

Fortuna che dovevano essere un passo avanti.

iCloud

Ho un iPhone 3GS, non avevo quindi troppe aspettative sull'aggiornamento a iOS5. Vuoi per le limitate capacità hardware, vuoi perché sto già mettendo via i soldi per il nuovo modello. 

Sta di fatto che così come Luca e Massimo, anche io ho trovato qualche difficoltà dall'aggiornamento. Contatti duplicati, ma soprattutto, nonostante decine di prove di restore backup, tutte le applicazioni sparite e da riscaricare. Fortunatamente Apple tiene uno storico di quanto acquistato sull'App Store.

Ancora non sono riuscito a far interagire il tutto con il MacBook Air e Lion (leggi sopra mancanza di connessione), ma a prima vista sembra un tantino complicato.

Un grazie a Gigi per la segnalazione dei 50 GB gratuiti su Box.net.