Quora. Forum in salsa social

quora-logo.png (250×250)

E’ da un paio di giorni che sto provando Quora (ad oggi funziona solo su invito), un nuovo servizio di domande e risposte costruito per includere tutti gli aspetti più Social del Web di oggi. E’ ben strutturato, pulito graficamente e libero da sostanziali rumori di fondo. C’è un completo mix di persone comuni che vogliono informarsi su un particolare argomento, e professionisti, che in taluni casi rappresentano anche le aziende per le quali lavorano. E, probabilmente, come dice Simone, non è lontano il tempo dove le stesse inizieranno ad utilizzare Quora come vero e proprio Social CRM.

Per ora ci sono gli early adopter della prima ora. Le stesse facce che vedi ogni qual volta spunta un nuovo Social Network. Sempre gli stessi. Gli argomenti che tengono banco, come da copione, sono quelli tecnologici.

Tant'è, come da dati di Compete.com, sembra in costante crescita.

E’ ancora troppo presto per capire quale sarà definizione finale che daremo a Quora, per il momento mi sembra tanto di rivedere una riproposizione del concetto di Forum che tanto erano in voga sul finire degli anni ‘90. Una classica costruzione a scatola cinese, dove c’è un topic/argomento guida e tutte le domande ad esso collegate. L’affidabilità di un utente è affidata ad un sistema di voti, simile a Yahoo! Answers.

Cambia poco da quello che già abbiamo, ma probabilmente è il frutto di un’evoluzione di questo ultimo decennio. Un po’ Forum (stesse dinamiche di interazione), un po’ di Facebook (Nomi e Cognomi reali), un po’ di Twitter (essenzialità dei contenuti), un po’ di LinkedIn (discussione e condivisione con persone che fanno parte di un’azienda).

Buone potenzialità per uno strumento che non inventa nulla di nuovo, ma propone, ricombinandolo, il meglio di alcuni dei Social Network attuali.

Ho ancora inviti disponibili, lasciatemi la vostra email e provvederò.