Twitter ha 105 milioni di utenti #CHIRP

Sono giorni intensi per Twitter. E’ arrivato il giorno di Chirp, la conferenza dedicata all’ecosistema che ruota intorno al più elegante fra i Social Network. E’ la prima volta che l’azienda organizza un evento interamente dedicato al proprio servizio, ed è anche la prima volta che finalmente vengono rilasciate delle cifre.

Dopo la preview di ieri, viene data visibilità non solo alla roadmap, ma anche al modello di business che in tanti aspettavano.

Numeri

twttr

La prima cifra ufficiale rilasciata. Se si considera la tipologia di Social Network è impressionante. Alto?

  • Si registrano circa 300.000 utenti al giorno
  • Circa il 60% di essi non è residente negli Stati Uniti
  • Ha un traffico di 180 milioni di utenti unici al mese
  • E il 75% di esso proviene da siti esterni a twitter
  • L’azienda ha, ad oggi, 175 dipendenti
  • 600 milioni di ricerce effettuate ogni giorno
  • 100.000 di applicazioni legate a twitter

Roadmap e novità

Non sono riuscito a seguire il keynote per intero, ma quasi tutto l’intervento di Ryan Sarver, il direttore di piattaforma, che ha parlato delle principali novità che arriveranno da qui a breve.

Points of Interest e Places. Presto avremo la possibilità di cliccare sul nome di un luogo che appare in un tweet, anche quelli geotaggati, e apparirà una mappa che mostrerà oltre alle indicazioni geografiche, anche lo stream di tweet che avvengono nei luoghi circorstanti in tempo reale.

User Streams. Entro due giorni, chi sviluppa client desktop per twitter avrà a disposizione un nuovo set di API che permetterà di avere l’aggiornamento su tweet, retweet, favorite, e tutti i dati di twitter in tempo reale. Un update istantaneo senza dover attendere i classici 20/30 secondi.

Annotations. I Metadata sono il cuore di twitter. Da oggi gli sviluppatori potranno sbizzarrirsi e utilizzare ogni tipo di Metadata da poter associare ad ogni tweet.

Come fare tutto questo? Quale supporto hanno gli sviluppatori? Siccome per twitter sono così importanti a ore sarà live il sito http://dev.twitter.com/ 

Un unico luogo dove sarà possibile recuperare documentazioni e API, discutere su forum e scambiarsi idee attraverso apposito Wiki.

In attesa della seconda parte, dove verrà discussa la monetizzazione, c’è chi è seriamente perplesso sul fatto che twitter si trasformi in un ulteriore luogo per spammer.