La Babele dei blog

Tutto inizia la fine di agosto, con un paio di post che segnalano la messa all’asta di BlogBabel su eBay. Per chi non lo sapesse BlogBabel è un servizio di aggregazione/indicizzazione/classificazione della blogosfera nato nell’estate del 2006 e che, per svariati motivi (uno su tutti la sindrome de “io ce l’ho più lungo”), ha spesso accesso tante discussioni in rete.

Io l’ho sempre reputato uno strumento valido, quantomeno di consultazione ed informativo riguardo agli argomenti più chiacchierati in rete, piuttosto che l’aspetto di classifica.

Passato qualche giorno, ieri per l’esattezza, l’asta di BlogBabel viene annullata. Ludovico Magnocavallo, l’attuale proprietario, ce ne spiega le motivazioni in questo suo post. BlogBabel pare, da voci di corridoio, essere stata acquistata da Liquida.it e dal gruppo proprietario, Banzai.

La polemica si accende e si infiamma su FriendFeed con Marco che vorrebbe delle spiegazioni più chiare su quanto successo. In molti commentando fanno notare come la mossa di mettere BlogBabel in vendita su eBay sia stata dettata da una necessità di comunicazione/visibilità più che da un reale bisogno di fare un’asta, in quanto, come esplicitato nel post di Ludovico, c’erano già degli accordi in essere prima di lanciare l’asta.

Ed è una spiegazione che non riesco a trovare tutt’ora, anche dopo che Gianluca Neri ha postato ieri sera questi particolari retroscena di tutta la vicenda.

Non credo che Ludovico sia tenuto a rispondere, della sua azienda ne fa quello che vuole e la vende a chi la vuole, ovvio. Quello che credo farebbe piacere comprendere a tutti è il perchè di andare su eBay:

[…]tra le tante offerte e manifestazioni di interesse ricevute in questi giorni ce ne sono state due (edit: tre) particolarmente significative, che al di là del mero trasferimento di codice, dati e dominio prevedevano una collaborazione con idee chiare, e risorse adeguate per sostenerle.

Non è difficile quindi capire che offerte di questo tipo, dove la maggior parte del valore economico dell'operazione non è attribuito alla vendita ma a quello che succede dopo, siano difficilmente paragonabili a quelle "anonime" che avrei ricevuto negli ultimi minuti dell'asta, e proseguire con questo formato non avrebbe solo fatto un torto a chi ha le migliori idee imprenditoriali e può dispiegare risorse significative, ma anche a tutta la fatica e l'impegno messo in BlogBabel in questi anni.

Da qui la sospensione dell'asta che rientra nei termini previsti da ebay[…]

Da qui si capisce davvero poco quale sia stata la vera intenzione e il perchè sospenderla così in fretta e furia. La vicenda riaccende un po’ di passione tra i blogger italiani, un po’ assopiti dopo la pausa estiva. Vedremo come va a finire.

Update: Qui intanto già qualcuno si domanda quali saranno le possibili reazioni legali al post di Gianluca.

Update 2: Ecco la conferma da parte di Liquida.it

Update 3: Ludovico pubblica la risposta al post di Gianluca dell'altro giorno:

http://qix.it/2009/09/sfatiamo-un-po-di-miti/

Io rimango sempre con il dubbio sul perchè sia stato deciso di mettere BB su eBay.

Alla prossima puntata!