Future of Reconnectivity

Ricevo e pubblico i dati di questa interessante ricerca che oggi Kodak presenta insieme a Future Laboratory in USA, UK, Germania, Francia e Italia su come le tecnologie stiano aiutando o modificando le relazione interpersonali. Si chiama “The Future of Reconnectivity“

Dalla ricerca risulta che l’Italia è il Paese in cui l’esigenza di vivere e creare relazioni personali è più forte: soprattutto in periodo di crisi, gli italiani mettono ai primi posti i rapporti umani, gli amici e la famiglia, sfruttando le tecnologie e il potere delle immagini per colmare le distanze fisiche. 

Nasce così la Famiglia Digitale: una nuova famiglia più allargata che comprende anche la rete di amici e colleghi che si incontrano lontano da casa, nella città in cui ci si trasferisce per lavoro. Il desiderio di relazioni personali rafforza il legame che si crea con questi nuovi amici e nello stesso tempo la tecnologia permette di mantenere vivo il rapporto con la famiglia d’origine, costruendo una relazione virtuale che ha le stesse caratteristiche di immediatezza e calore delle relazioni face to face.

 

  • Il 56,7% degli italiani preferisce passare il proprio tempo con la famiglia, il 34,7% con amici. La carriera è importante solo per il 31,3% degli intervistati;
  • Solo lo 0,2% degli italiani rifiuta la tecnologia;
  • Il 38% degli italiani vede il proprio capo ogni giorno e il 55% i propri colleghi, mentre il 59% non vede mai i propri nonni e in un arco di tempo di 12 mesi gli italiani vedono di più il loro banchiere (18%) dei propri nonni (6%); per questo le tecnologie che permettono di riconnettersi sono sempre più importanti;
  • Il 68.4% degli italiani possiede una videocamera e tra questi il 48,9% la utilizza per comunicare meglio con i propri famigliari o amici;

 

Insomma, sfruttare al meglio la tecnologia per costruire rapporti sociali con persone lontane e altrimenti difficilmente raggiungibili. Insomma evviva Internet!