VeneziaCamp 2009: Day two

IMG_0382 Finisce anche la seconda giornata iniziata con i peggiori presagi di temporale e proseguita con un sole splendido e un meraviglioso tramonto.

Mentre mi avvicino all’Arsenale incontro Elena e aprendo il Corriere Veneto scopro che Vincio è diventato per caso il nuovo Guru di Facebook…

Sono riuscito a fare un paio di live blogging questa mattina durante il BarCamp, per poi buttarmi nel girare video a più non posso a comiciare da MCC e il suo Web: Il Nuovo Mondo o cambi o muori! per poi passare a Gaspar vs Massarotto e infine Catepol e i suoi Superpoteri 2.0.

Ho provato la nuova Kodak Zi8 di Cimny, ma putroppo ho subito le perfide restriction di YouTube nel ridurre gli upload a soli 10 minuti. Ripiegato immediatamente su Vimeo che però con l’account free consente massimo 500mb, mentre la mezz’ora di Marco in 1080p hanno portato via ben 1.60 gb. Blip.tv mi è venuta in aiuto, sfiga ha voluto che mi si è piantato l’upload almeno due volte.

In albergo poi, il massimo di dati consentiti è 200 mega. Niente da fare per i contenuti video tutto rimandato a domani.

La giornata è volata, ho approfittato della bontà del buon ialla che mi ha fatto un mini servizio fotografico espressamente richiesto dal sottoscritto dal quale verrà estratta LA foto ufficiale del Contz online. Massarotto è stato scelto per essere candidato sindaco di Venezia e c’è già la lotta ad accaparrarsi il posto di assessore. Poken distribuiti a valanga da Gigi durante il BarCamp ed è stato, a dimostrazione della totale italianità dei blogger, il momento di maggior affollamento :-)

Oggi è stato un successo, Gigi mi ha raccontato di circa 800 accessi soltanto nella giornata odierna, un lavoro eccezioanale. Illuminante la sua frase “Per essere Social ci vuole passione, non convenienza”. Tutto ovviamente contornato di porchetta!

Domani ultimo giorno, con la sessione pomeridiana che ospiterà nientemeno che David Weinberger, ma il networking delle ultime 48 ore è stato socialmente rigenerante, e ora cercherò di perdermi incontri simili il meno possibile.